Applicazioni di Raspberry PI: differenze tra le versioni

Da raspibo.
(Access Point)
(centralino asterisk)
Riga 10: Riga 10:
  
 
=== Piratebox ===
 
=== Piratebox ===
=== centralino asterisk ===
+
== VOIP, Asterisk, Ekiga ==
  
 
[[Asterisk installazione base]]
 
[[Asterisk installazione base]]

Versione delle 16:48, 10 nov 2013

Indice

Web Server

Usare il Raspberry Pi come Web Server

Firewall

Access Point

Raspberry PI come access point: l'esempio dell'AP usato al non-corso

Access Point con autenticazione WEP2, DNS e Firewall

Piratebox

VOIP, Asterisk, Ekiga

Asterisk installazione base

Configurazione di Ekiga client voip per pc

Asterisk configurazione

Generazione chiamate da Asterisk

Debug di Asterisk

Domotica

Segnali e Comandi

Interfacciare un Rele'

Rivelatore di 230v

Una ciabatta controllata da USB

Leggere un pulsante su GPIO con antirimbalzo software

Controllo consumi elettrici

Misurare la corrente con un anello amperometrico

Misurare la corrente dal contatore elettronico

Temperature

Misurare la Temperatura

Termostato

lavagna multimediale

Laboratorio scolastico (linux terminal server)

Laboratorio/Aula informatica LTSP
..
..

Parata ParTot: laboratorio per una installazione di post-elettronica in salsa di software libero

La parata ParTot quest'anno si terrà il 15 giugno e ci sarà un laboratorio ad essa collegato per creare una installazione "toccare per credere" http://www.fest-festival.net/index/index.php/progetti/parata-par-tot

Questa la presentazione provvisoria del laboratorio: Perfetta integrazione di materiali biologici con pura elettronica e informatica libera: useremo patate e cetrioli come terminazioni “nervose” per pilotare microcomputer; svilupperemo un software per elaborare questi segnali e creare ambientazioni luminose e sonore con effetti stupefacenti. Il tutto ovviamente riciclando rifiuti elettronici e a risparmio energetico, anche perchè l'energia elettrica potrebbe essere prodotta dalle nostre gambe su apposite cyclette. Componentistica: Makey Makey, raspberry, python, led ...

Il laboratorio sarà coordinato dalla Ofpcina

remote console per server

Collegare una porta seriale RS-232

PVR (Personal Video Recorder, DVB, gateway televisivo

(se non è la sezione giusta, spostate pure)

Opzioni da approfondire: elenco su elinux


Sto sperimentando un sistema basilare per videoregistrare da DVB-T (digitale terrestre) con il Raspberry Pi. Al momento sto utilizzando:

  • Raspberry Pi (modello B, 256 MB di RAM)
  • Scheda DVB-T August DVB-T205
  • aggiungerò disco fisso esterno alimentato, una volta che il setup mi soddisferà

Scheda per la ricezione

La August DVB-T205 non è stata una scelta particolarmente felice: distribuiscono driver per Linux, ma solo per kernel della serie 2.x. Per fortuna c'è un porting già pronto, che ho clonato in [questo repository]. Seguendo le istruzioni è relativamente semplice ricompilarlo per il proprio kernel 3.1.9 o 3.2.x

Prime prove

Andranno installati anche tutti i soliti pacchetti necessari in questi casi (farò l'elenco completo prossimamente), come dvb-tools, dvbtune e dvb-apps. Per una prima prova, basterà eseguire:

scan /usr/share/dvb/dvb-t/it-All | tee channels.conf

Alla fine, nel file channels.conf avrete una lista dei canali che potete ricevere. Ora apriamo un secondo terminale e sintonizziamoci su Rai 5, per vedere Passepartout di/con/su/per Philippe Daverio, che sappiamo bene essere l'unica cosa decente in tv:

tzap -c channels.conf -r 'Rai 5'

Se signal non è zero, siamo a cavallo.

Tornando sul primo terminale (tzap va lasciato aperto), possiamo provare a registrare:

cat /dev/dvb/adapter0/dvr0 > rai5.mpeg2

Lasciate passare qualche minuto, interrompete con ctrl+c e vedrete che il file rai5.mpeg2 conterrà il vostro streaming audio e video.

MythTV

Non sono sicuro sia la scelta migliore, ma la mia idea è installarci un backend MythTV, ed eventualmente un frontend web. Devo ancora configurarlo per bene, ma di base bisogna creare l'opportuno database su MySQL, lanciare X11 ed eseguire mythtv-setup (fare riferimento ad altre guide). Una volta completata la configurazione, il backend è pronto a partire. Una cosa su cui ho perso un po' di tempo, è il fatto che il backend non partiva perché di default il mio Raspberry non supporta IPv6, ed in quel caso MythTV non parte senza alcun messaggio di errore significativo. Il supporto IPv6 è comunque incluso nel kernel, ed è sufficiente un modprobe ipv6 (e poi aggiungere ipv6 in /etc/modules, in modo che venga caricato ad ogni avvio) per farlo partire.

Il problema principale di MythTV è la sua pesantezza: richiede MySQL ed un backend sempre in esecuzione. Inoltre, a meno che non si voglia utilizzarlo con il suo frontend sul client (che impone di aver installato su client e server la stessa versione di MythTV), a questo si deve aggiungere apache e mythweb, per avere una interfaccia via browser. Senza overclock, lo streaming video tra backend e frontend è praticamente impossibile (e forse anche con overclock); restano invece perfettamente funzionanti le altre funzionalità, come la registrazione.

Dato che a me interessa solo la possibilità di videoregistrare, forse proverò anche http://andreas.vdr-developer.org/vdradmin-am/index.html


vdradmin-am

Vdradmin-am è una interfaccia web per vdr ( http://www.tvdr.de/ , che di suo già avrebbe una interfaccia web, forse un po' meno usabile, ma comunque funzionale). Vdr si presenta molto più leggero e performante di MythTV, e non richiede MySQL. Sarei orientato ad utilizzarlo; ora lo scoglio principale è dovuto al fatto che non ho un hub usb alimentato disponibile: collegando insieme la scheda dvb-t ed una scheda wireless usb, il raspberry non regge (neanche con un alimentatore da 1A). Me ne procurerò uno quanto prima ed proseguirò con l'installazione ed il setup.

Videosorveglianza

Modulo Camera per Raspberry Pi

Videosorveglianza con Motion

Radiocomandi

Accendere e spegnere 4 led tramite un ricevitore a infrarossi

Raspberry e Arduino insieme: interfacciamento

Oltre ai vari metodi di interfacciamento di Raspberry PI con Arduino, tra cui il protocollo I2C, si può farlo attraverso la porta USB utilizzando la libreria Python Nampy. Maggiori informazioni si trovano qui [1]

Uno smart player audio da abbinare allo stereo casalingo

Sto viluppando un player python basato su gstreamer senza interfaccia se non quella su dbus che segue lo standard mpris2 http://specifications.freedesktop.org/mpris-spec/latest/ Questo permetterebbe di usare ruspberry come player remoto senza consumare inutili risorse. Seguono una cli su dbus per getire il player, una gui pygtk sempre su dbus e una interfaccia web con cherrypy sempre a partire da dbus. Sarebbe interessante abbinare un dac amplifier magari basato su t-amp. Per il momento il player è sviluppato all'interno di un software per l'automazione di una emittente radiofonica: http://autoradiobc.sf.net (vedi svn)

Cambiamonete / servizi a pagamento / Totem informativo

Raspberry per gestire servizi a pagamento. Gestire tramite python il protocollo cctalk http://en.wikipedia.org/wiki/CcTalk e quindi dispositivi per accettare monete e banconote. Realizzare quindi servizi a pagamento tramite Totem informativi & Chioschi ... Driver CCTALK per gettoniera già disponibile insieme ad hardware di test. Aggiungere magari un sensore di prossimità per il risparmio energetico attivando il display solo in presenza di utenti.

Mini centrale di Controllo Accessi

Il Raspberry può diventare una centralina in grado di controllare l’apertura di cancelli pedonali o automatici, porte scorrevoli o sezionali interfacciandola ad un lettore di badge magnetici commerciale. Occorre implementare il protocollo Wiegand [ http://en.wikipedia.org/wiki/Wiegand_interface ] per dialogare attraverso un cavo dati di lunghezza fino a 100mt (in condizioni ottimali). La centralina potrebbe funzionare in stand-alone acquisendo in auto-apprendimento il codice delle tessere da autorizzare ad accedere oppure creare una lista di codici all’interno di un file modificabile da Raspbian. Eventualmente potrebbe essere previsto un buffer per contenere fino a un certo numero di timbrature, associate alla data e all’ora in cui è avvenuto il passaggio della tessera per effettuare una sorta di consultazione dello storico eventi.

Lettura e monitoraggio temperatura


Display LCD

Chiavette 3G USB

qui la lista continua con la vostra fantasia

Accensione di un led

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti