Kicad

Da raspibo.

Questa pagina è in costruzione, è l'inizio di una raccolta informazioni da organizzare meglio per crearne un piccolo corso.

Kicad home.png

Indice

Kicad presentazione

Kicad e' un software EDA (Electronic Design Automation), una CAD per il disegno di cirtuiti elettronici. Sulla home del sito ufficiale e' riportato:


KiCad is an EDA software suite for the creation of professional schematics and printed circuit boards up to 32 copper layers with additional technical layers. ..... released under the open-source GNU GPL v2 free of charge


I corporate supporters sono: University of Grenoble, GIPSA-lab, SoftPLC, CERN e The Raspberry Pi Foundation che hanno contribuito a ravvivare lo sviluppo negli ultimi tempi introdcendo sull'ultima versione molte novita'. Qualche dato e' disponibile qui e qui.

Al FOSDEM 2015 Wayne Stambaugh project leader ha raccontato la storia dello sviluppo di kicad nel tall Where we've been, where we are, and where we hope to go di cui e' disponibile sia il video che le slides.

Le modifiche riguardano il formato dei files dei progetti, le librerie grafiche dell'interfaccia del programma, il motore di rendering 3D, il supporto git per le librerie dei componenti.

Questo pero' comporta che i files generati con l'ultima release non sono retrocompatibili e va valutato bene questo aspetto nella creazione di progetti a cui si lavora in team.

Gli otuput verso il mondo esterno sono in formati ormai storici ovvero: Gerber ed SVG e quindi su questo fronte non ci sono problemi per passare dalla progettazione alla realizzazione.


Caratteristiche principali

Kicad e' una software suite completa che permette di gestire tutte le fasi della realizzazione di un circuito elettronico dal disegno dello schema elettrico alla realizzazione del pcb.

Gli strumenti a disposizione sono:

  • Eeschema, editor di schemi elettrici.
    Esempio di schema elettrico EEschema

Permette di creare schemi elettrici, utilizzabili per produrre pcb o semplicemente esportabili in formato grafico per produrre documentazione.

  • Pcbnew, per il disegno dei pcb.

Partendo da uno schema elettrico (o eventualmente anche senza), questo software e' dedicato alla creazione dei pcb, puo' produrre files SVG per la stampa casalinga oppure files in formato GRBL per la fresatura o produzione industriale.

  • Gerbview, visualizzatore di files gerber.
Visualizzatore di files in formato Gerber, utilizzato da tutti i software di questo tipo per la produzione di pcb.
Visualizzazione in 3D della scheda
  • Cvpcb, per associare ai componenti il rispettivo contenitore da utilizzare durante il disegno del pcb.

Questo software estrae dallo schema elettrico la lista dei componenti e permette di associare il contenitore che verra' poi utilizzato per produrre il pcb.

Avvertenze ed Indicazioni generali per l'utilizzo

Varie

E' vivamente consigliato usare un sistema di versioning per tenere traccia di tutte le versioni prodotte per poter tornare indietro in step successivi.

Impostare la griglia molto fine soprattutto nel disegno degli schemi elettrici può essere controprducente, meglio valutarlo bene perchè poi tornare indietro risulta difficile.


Avvertenza sull'uso delle librerie

Attualmente kicad è pensato per lavorare collegati ad internet, di default ogni volta che si lancia l'applicazione vengono aggiornate le librerie da github. Questo significa che se vogliamo lavorare offline con componenti presi da librerie dobbiamo scaricare la prima volta i dati e mantenerli memorizzati su pc.

  • Lanciare pcbnew
  • Menu 'Preferences' scegliere 'Footprint Libraries Wizard'
  • Attivare 'Github repository' and 'Save a local copy to:' selezionando una cartella scrivibile dal nostro utente
  • continue with further dialogs, as you click 'Next' button

Ora che abbiamo scaricato le librerie le dobbiamo aggiungere con lo strumento footprint library manager:

  • Lanciare pcbnew
  • Menu 'Preferences' scegliere 'Footprint Libraries Manager
  • Append with Wizard
  • Files on my computer
  • Selezionare le directory .pretty scaricate prima
  • Confermare e terminare l'operazione
  • Se vogliamo anche eliminare eventuali segnalazioni di errore all'avvio possiamo eliminare le librerie che fanno riferimento a github. Il tutto puo' essere ripristinato riscaricando le librerie con il wizard.

Inoltre:

- Quando si usano librerie di componenti su kicad va fatta attenzione alle librerie condivise (ad esempio in /usr/share/kicad/libraries) o anche a liberie autoprodotte e condivise da più progetti. Se si cambiano le dimensioni di un componente si rischia di aprire progetti precedenti e ritrovarsi con componenti più piccoli o grandi che non hanno più i collegamenti. In caso di dubbio e forse sarebbe sempre buona norma fare un controllo dei DRC può essere molto utile. In generale mettere una cartella di librerie all'interno del progetto e spostarci dentro i moduli che abbiamo utilizzato.

Generazione della lista del materiale BOM

Non sembra ben documentata, si trovano alcune spiegazioni per creare la lista dei materiali su foglio di calcolo:

Per utilizzarlo da kicad piuttosto che dalla riga di comando, bisogna creare un file ad esempio /usr/local/bin/kicad_bom e renderlo eseguibile con i seguenti comandi:

root@debian-i386:~# cat /usr/local/bin/kicad_bom
#!/bin/bash
source ~/virtualenvs/kicad/bin/activate
kicad_bom $1 

e poi aggiungerlo con add plugin sulla maschera di kicad

Kicad bom.png

Il plugin creerà una cartella bom sotto la cartella principale del progetto con i dati prelevato da nome_progetto.xml e popolato dalle nostre annotazioni sullo schema elettrico

Altro plugin per la creazione della lista componenti [1].

Risorse aggiuntive:

Git Repository di Kicad

Video

Progetti

Altre info

Info generali sulla creazione pcb

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti